Lipedema

Il lipedema è un disturbo cronico progressivo caratterizzato da una distribuzione anomala del tessuto adiposo. Esso si traduce in una sproporzione tra estremità e tronco. La sproporzione è causata da un aumento localizzato e simmetrico del tessuto adiposo sottocutaneo, tipicamente negli arti inferiori, meno spesso negli arti superiori. Gli indumenti compressivi sono un elemento molto importante nel trattamento del lipedema.

Woman shopping clothes, wearing flatknit compression stockings

Che cos'è il lipedema?

Gambe grosse, glutei sporgenti –spesso, il lipedema viene erroneamente scambiato per sovrappeso o obesità. Ma il lipedema non ha niente a che vedere con il sovrappeso. Il lipedema è il risultato di un accumulo patologico di cellule adipose negli arti. In genere colpisce le gambe. Poiché il lipedema si verifica quasi esclusivamente nelle donne, gli esperti presumono che le cause siano ormonali.

Nonostante una dieta attenta e l'esercizio, le donne colpite in genere accumulano peso nelle gambe e/o, meno comunemente, nelle braccia. L'accumulo eccessivo di cellule adipose non può essere ridotto dalla riduzione delle calorie.

Qual è la causa del lipedema?

Non esiste tuttora una ricerca esaustiva sul lipedema. Una cosa è certa però: –questa malattia cronica non è causata da un'alimentazione scorretta o da un'assunzione eccessiva di cibo. Gli esperti presumono una predisposizione genetica e fattori scatenanti ormonali.

Il lipedema inizia spesso durante la pubertà. Tuttavia, anche l'uso di contraccettivi orali, la gravidanza e la menopausa sembrano essere fattori scatenanti. Negli uomini, cambiamenti simili al lipedema sono stati descritti solo in concomitanza con agenti terapeutici ormonalmente attivi, importanti squilibri ormonali (ad esempio, ipogonadismo) o cirrosi epatica.

Quali sono i segni e i sintomi del lipedema?

  • Ingrandimento notevole del tessuto, generalmente bilaterale e simmetrico senza coinvolgimento di mani e piedi. Il modello delle aree interessate può variare da un paziente all'altro. Colpisce più comunemente le gambe, le cosce, i fianchi e/o i glutei, ma può anche interessare le braccia.
  • Dolore ed estrema sensibilità/dolenzia al tatto e alla pressione nelle aree interessate.
  • Gonfiore e sensazione di pesantezza agli arti interessati.
  • Mobilità limitata, debolezza muscolare.
  • Segno del calzino o “segno del bracciale” in corrispondenza di caviglie/polsi: l'ingrandimento del tessuto si interrompe bruscamente in corrispondenza delle caviglie o dei polsi in modo da formare una sorta di “scalino” prima dei piedi o delle mani, che di solito non sono interessati.
  • Nel lipedema degli arti inferiori, perdita degli spazi concavi su entrambi i lati del tendine di Achille.
  • Tendenza a riportare facilmente lividi: possono formarsi ovunque nelle aree colpite da lipedema senza alcuna causa apparente.
  • Aspetto, temperatura e consistenza della pelle alterati: pelle più morbida e fresca rispetto alle aree non interessate; consistenza a buccia d'arancia o con fossette più grandi.
  • Andatura anomala, mobilità limitata e debolezza muscolare.
  • Il segno di Stemmer’ è negativo. Ciò significa che una piega della pelle può essere pizzicata e sollevata alla base del secondo dito del piede o alla base del dito medio.
  • Edema pitting (in pazienti con lipedema o lipo-linfedema e/o IVC): solitamente assente nei primi stadi; indica la presenza di liquido interstiziale in eccesso.

Gli stadi del lipedema

Gli esperti dividono il lipedema in tre stadi. I sintomi del lipedema possono variare notevolmente da persona a persona: non tutti i pazienti, ad esempio, raggiungono il terzo stadio.

Stadio I: la pelle appare liscia. Esercitando pressione, tessuto sottocutaneo uniformemente ispessito con consistenza morbida.

Stadio II: La pelle mostra una trama irregolare che ricorda la buccia di un'arancia. I noduli sottocutanei di dimensioni variabili sono palpabili.

Stadio III: L'aumento di volume del tessuto adiposo sottocutaneo è progredito ulteriormente con indurimenti più grandi e prominenti rispetto allo stadio II. Sono presenti depositi di grasso lobulare deformato che possono causare una notevole distorsione del profilo dell'arto.

È possibile prevenire il lipedema?

Poiché le cause del lipedema non sono state individuate in modo definitivo, non esistono neppure misure preventive.

Il peso può aggravare i sintomi e favorire la progressione della malattia, quindi una dieta sana può avere un'influenza positiva.

Cosa fare per il lipedema?

Ti è stato diagnosticato un lipedema? Questo disturbo cronico e progressivo è caratterizzato dalla variabilità individuale e dall'imprevedibilità del suo decorso clinico.

Pertanto, il trattamento consiste in diversi approcci terapeutici che, se necessario, andrebbero combinati.

Fisioterapia

Il drenaggio linfatico manuale aiuta ad attivare i vasi linfatici e ad assicurare un drenaggio più rapido del fluido linfatico. Questo riduce il gonfiore alle gambe. Inoltre, l'uso di indumenti compressivi aiuta a ridurre lo sviluppo di gonfiore e la sensazione di dolore. Anche l'esercizio fisico e la cura della pelle sono elementi importanti della fisioterapia.

Attività fisica

L'esercizio fisico, come camminare, nuotare o fare escursioni, fa bene al corpo e alla mente e aiuta ad alleviare il fastidio.

Psicoterapia

La tensione psicologica derivante da una diagnosi di lipedema può essere notevole. Il paziente potrebbe dover sentire commenti beffardi: mangia di meno, fai più esercizio fisico... Affermazioni come queste potrebbero ridurre ulteriormente la sua autostima; lo stress potrebbe portare a depressione e disturbi alimentari. Una persona con lipedema può sentirsi insicura del proprio aspetto e accusare una perdita di autostima. In alcuni casi, questi sentimenti possono portare a depressione, disturbi alimentari e altri problemi psicologici. La psicoterapia può essere raccomandata per aiutare a sviluppare le capacità di coping.

Liposuzione e chirurgia plastica

La chirurgia è indicata se, nonostante un trattamento conservativo accurato, i sintomi persistono o peggiorano. Se presente, l'obesità patologica deve essere trattata terapeuticamente prima della liposuzione. Dopo la liposuzione, i pazienti devono indossare indumenti compressivi per diverse settimane.

Riepilogo

Il lipedema è un disturbo cronico e progressivo della distribuzione del tessuto adiposo che colpisce quasi esclusivamente le donne.

Nozioni mediche di base sul lipedema

  • Clinicamente, il lipedema è caratterizzato da una distribuzione anomala del tessuto adiposo, con conseguente sproporzione pronunciata tra estremità e tronco.
  • Tale sproporzione è causata da un aumento localizzato e simmetrico del tessuto adiposo sottocutaneo, tipicamente negli arti inferiori e meno spesso negli arti superiori.
  • Altri sintomi includono dolore ed estrema sensibilità/dolenzia al tatto e pressione nelle aree colpite, edema (aggravato dall'ortostasi) e facile ecchimosi a seguito di traumi lievi.

Altre letture