Disturbi venosi acuti

Le manifestazioni acute dei disturbi venosi di solito si verificano senza condizioni preesistenti, ma possono anche essere scatenate da disturbi venosi cronici. In ogni caso, è necessario intervenire immediatamente con un trattamento medico.

Description of disease mechanism with venous disorders

Tromboflebite superficiale (TS)

La tromboflebite superficiale (TS) è un processo infiammatorio relativamente comune associato a un coagulo di sangue (trombo) che colpisce le vene superficiali (vene vicine alla superficie del corpo). Sintomi e segni comprendono dolore locale, prurito, dolenzia, arrossamento della pelle e indurimento del tessuto circostante.

Trattamento e cura della TS

  • Appropriati farmaci antinfiammatori e anticoagulanti come prescritto dal medico curante
  • Interventi chirurgici (trombectomia, legatura)
  • Cure non invasive con Soluzioni di compressione Sigvaris

Trombosi venosa profonda (TVP)

La trombosi venosa profonda (TVP) è un coagulo di sangue che di solito si forma nel sistema venoso profondo, principalmente nella parte inferiore della gamba e che può bloccare il ritorno venoso. Il coagulo di sangue all'interno della vena può attaccarsi alla parete venosa oppure può fluttuare all'interno della vena.

La TVP è causata da una combinazione di vari fattori patofisiologici, includendo danni alla parete venosa, stasi e ipercoagulabilità. I fattori di rischio per lo sviluppo della TVP includono, tra gli altri, gravidanza, farmaci contraccettivi, cancro, interventi chirurgici, lesioni, IVC e viaggi.

Alcuni casi di TVP non presentano sintomi riconosciuti. Per coloro che mostrano sintomi, essi possono includere:

  • Dolore
  • Calore
  • Rossore
  • Gonfiore

Le complicanze della TVP includono

  • Embolia polmonare: se il coagulo si libera e passa attraverso il vaso verso le arterie situate nei polmoni, blocca in modo significativo il flusso sanguigno attraverso i polmoni, una condizione potenzialmente fatale.
  • Sindrome post-trombotica: fino alla metà dei pazienti con TVP sviluppa una complicanza a lungo termine nota come sindrome post-trombotica (PTS). Questa condizione può manifestarsi come dolore cronico, gonfiore, pesantezza, edema e alterazioni cutanee dell'arto interessato. Nei casi più gravi, possono svilupparsi ulcere venose.

Diagnosi di TVP

Quando si verificano i sintomi sopra descritti, il paziente deve consultare prontamente un medico per confermare la diagnosi che può essere eseguita con una semplice ecografia. La diagnosi e il trattamento precoci possono ridurre notevolmente il rischio di gravi complicanze.

Trattamento e cura della TVP

  • Il trattamento della TVP consiste nell'assunzione di farmaci anticoagulanti e nell'indossare calze compressive medicali per migliorare il ritorno del sangue venoso e prevenire la PTS.
  • Può anche includere la trombectomia per rimuovere il coagulo.

Importante sapere: il trattamento dovrebbe eliminare i sintomi in modo rapido e duraturo, ma anche consentire di rimanere mobili e svolgere le attività quotidiane.

Illustration deep vein thrombisis

I sintomi della TVP possono non essere riconosciuti.

Embolia polmonare

L'embolia polmonare si verifica quando un coagulo di sangue, o parte di esso (embolo), si stacca e migra verso le arterie polmonari. L'embolia polmonare è una delle conseguenze più gravi della TVP perché può essere fatale. I segni di embolia non sono specifici e possono includere difficoltà respiratorie, dolore toracico, tosse, febbre o espettorazioni di sangue.

Poiché questi sintomi sono anche comuni ad altre condizioni mediche, l'embolia polmonare potrebbe non essere riconosciuta immediatamente. Solo test specifici, come la scintigrafia polmonare (tomografia computerizzata), consentiranno una diagnosi corretta. In caso di tali sintomi, è necessario richiedere immediatamente assistenza medica d'urgenza.

Trattamento e cura dell'embolia polmonare

Il trattamento può includere

  • supporto emodinamico e respiratorio
  • farmaci anticoagulanti
  • trattamento trombolitico
  • embolectomia chirurgica
  • trattamento tramite catetere
  • soluzioni di compressione Sigvaris

Sindrome post-trombotica

Fino alla metà dei pazienti con TVP sviluppa una complicanza a lungo termine nota come sindrome post-trombotica (PTS).

Questa condizione può manifestarsi come dolore cronico, gonfiore, pesantezza, edema e alterazioni cutanee dell'arto interessato. Nei casi più gravi, possono svilupparsi ulcere venose.

Trattamento e cura della PTS

Il trattamento può includere

  • farmaci anticoagulanti
  • trombolisi e compressione medica

right_arrow

Guidance for the prevention and treatment of the post-thrombotic syndrome

One versus two years of elastic compression stockings for prevention of post-thrombotic syndrome (OCTAVIA study): randomised controlled trial

Scientific evidence shows (OCTAVIA one-pager) that, ideally, compression therapy should be continued for a minimum of two years after DVT onset to reduce the risk of developing PTS.

Emorragia variceale

L'emorragia variceale è definita come sanguinamento dalle vene varicose. È associata a una varicosità superficiale traumatizzata, ma si può verificare un sanguinamento significativo anche da un'area di ulcerazione. La conseguente perdita di sangue può essere profonda e persino pericolosa per la vita.

Trattamento e cura dell'emorragia variceale

  • Per fermare l'emorragia, occorre sollevare la gamba ed esercitare una pressione costante sulla ferita.
  • Consultare immediatamente un medico per ricevere il trattamento appropriato.

Altre letture

What is compression therapy
Disturbi venosi cronici (DVC)
Stare costantemente in piedi o seduti impedisce il corretto afflusso di sangue verso il cuore. In determinate circostanze, ciò può portare a insufficienza venosa, caratterizzata da valvole venose non propriamente funzionanti che interferiscono con il ritorno venoso e causano l'accumulo di sangue nelle vene.
Per saperne di più
Young female doctor explaining compression therapy to patient
Che cos'è la terapia compressiva?
La terapia compressiva medicale applica un tipo di dispositivo elastico sugli arti o su altre parti del corpo per esercitare una pressione controllata su di essi. In questo modo, il dispositivo comprime le pareti venose e migliora la frequenza circolatoria. La compressione medicale aiuta anche nella riduzione dell'edema e ripristina le condizioni benefiche per la guarigione dei disturbi infiammatori cronici.
Per saperne di più